Monday, August 21, 2017

A quick one

So... I was damn busy, but couldn't resist... and found out 4 hours for me and her. I wanted to do a quick one, but a serious one, not just the neighbour ride.

That's why the Manghen-San Pellegrino-Valles-Rolle Passes loop, in that order, looked attractive in one of last week August sunny days.

I did these 4 passes in a row many times, both directions, and I can now confirm that clockwise (the above mentioned order)... it is a blast! They are much quicker, funny, the twisties are purely amazing... and when you climb Valles with that white Ducati Multistrada (or similar, seen it on the mirrors only) dude tailgating you, well... the smiles under the black visors were 100% granted... for both :-)

Didn't stop much indeed...a quick one I said, didn't I? Rode 265km in 4hs... which is a good average speed given the twisty roads.

Note to Self: San Pellegrino pass from west to east... the west side... it's pure insanity. It's simply impossible to climb it in a legal form... :-)
Beh... un po' troppo impegnato ma... sono riuscito a ricavare 4 ore per noi 2... Volevo una cosa veloce, ma sempre di un certo livello... non il giretto qui vicino.

È per questa ragione che la sequenza di passi Manghen-San Pellegrino-Valles-Rolle, in quest'ordine, è apparsa subito attraente in una giornata di sole della settimana di ferragosto.

Ho guidato su quei 4 passi in sequenza un sacco di volte, in entrambe le direzioni, e posso ora confermare che percorsi in senso orario (quello sopra citato)... sono una figata pazzesca! Sono molto più veloci e divertenti, le curve sono sensazionali... e quando sali il Valles con una Ducati Multistrada bianca (o modello simile, l'ho vista solo nel retrovisore) incollata al culo... beh, sei certo che ci sono DUE sorrisi garantiti sotto le visiere nere.

Non mi sono fermato molto. Era una cosa veloce, giusto? 265km in 4 ore... ovvero una buona media considerando il tipo di strade.

Nota mentale: il San Pellegrino da ovest a est, sul versante ovest (salendo)... è pura deviazione mentale. È semplicemente impossibile salirlo in forma legale... :-)



Thursday, August 17, 2017

A taste of winter in a summer ride

So, my life got more and more complicated, and it's kinda hard to cut time for a ride the way I mean it.
But few days ago, I finally found the time to go for what I call the "trinity", aka Tonale Pass, Stelvio Pass and Gavia Pass.
Weather was fine, still warm even if the overall area got a summer hot temperature decrease. That's what meteo wizards said. But they didn't say what expected me, not at all!

I approach Tonale and the road is great. Despite being a vacation traffic day, I had the luck to find not much traffic (the day later should have been a massacre! Perfect choice of day I did!). Tonale was smooth, as fast as usual and I had a lot of fun.
Insomma la vita mi si è incasinata ed è sempre più difficile trovare il tempo per un giro in moto come intendo io.
Ma qualche giorno fa, finalmente, sono riuscito a farmi il giro che io chiamo "la trinità", ovvero i passi Tonale, Stelvio e Gavia.
Il tempo era ok, ancora caldo nonostante i geni del meteo avessero previsto un abbassamento delle temperature. Ma non hanno detto quello che mi sarebbe toccato... non di certo

Arrivo al Tonale, e la strada è fantastica. Nonostante fosse un giorno di esodo verso le località di villeggiatura, non ho trovato poi tanto traffico (il giorno dopo sarebbe stato un massacro! Ho scelto la giornata giusta!). Il Tonale è stato liscio, veloce come sempre e mi sono divertito.

Thursday, July 6, 2017

Break-in Ride

Given the last issue (here), I had to do a complete hydraulic-side clutch job. I took the bike home, thinking to have another ride, putting an end to tires and front disc brakes... but weather hasn't been great, and in the end the peak of the season was approaching, and I decided to go for the full job anyway, including service!

Proud with new front EBC disc brakes, new Michelin Pilot Power 3 tires, and with a fresh periodic service done, I started seeing which day shall be THE ONE. Weather, life issues, and everything else made me almost skipping it... until at 2:30pm I decide to say fuck off to any issue and hop on the saddle.

It was late to break in all that stuff on the Trinity (that's Tonale-Gavia-Stelvio passes), and weather wasn't attractive on the eastern side, so I tried a more "central" area... changing the route as I rode, and in the end clocking up 346km across 7 passes, in 6 hours breaks included (just to take few pics).

I wanted to to the 4 set, that's Rolle, Valles, San Pellegrino and Manghen.
But I did Croce d'Aune before Rolle, and after San Pellegrino I headed to Marmolada and did the Fedaia, from west to east... and continue accordingly :-)

So here the list:
Con l'ultimo problema (qui), ho dovuto rifare la parte idraulica delle frizione... pompa, attuatore, tutto. Dopo il lavoro ho portato la moto a casa, pensando di farci un giro serio, per finire gomme e dischi dei freni... ma il tempo non è stato clemente, e visto che il picco della stagione sta arrivando ho deciso di fare tutto il lavoro, tagliando compreso!

Fiero dei nuovi dischi EBC, le nuove Michelin Pilot Power 3, e con il tagliando fresco fresco, ho iniziato a cercare quale giorno potrebbe essere stato QUELLO GIUSTO. Il tempo, casini vari della vita... quasi stavo per saltare, fino alle 14:30 quando ho deciso di mandare affanculo ogni casino e saltare in sella.

Era comunque tardi per fare il rodaggio di tutta quella roba sulla Trinità (ovvero Passi Tonale-Gavia-Stelvio), e verso est il tempo non era affatto attraente... quindi ho deciso di andare per un percorso "centrale"... cambiando direzione durante il giro, finendo per fare 346km su ben 7 passi, in 6 ore... varie soste incluse (tanto per fare foto!).

Volevo fare il set da 4 passi, ovveroRolle, Valles, San Pellegrino e Manghen.
Ma prima del Rolle ci ho infilato il Croce d'Aune, e dopo il San Pellegrino ho puntato verso la Marmolada per fare il Fedaia, da overst a est... continuando poi di conseguenza :-)

Wednesday, June 14, 2017

Today's mood... :-)

So, on a recent ride, after an unusual (for me) motorway stretch (180+ km/h), when I stopped I felt a strange feeling on the clutch lever. The truth is that I should have understood the thing was coming, as it was a while I had issues putting the bike into neutral... kinda like the clutch wasn't disengaging properly. After I stopped, to manage a minimum clutch work to start from standing still, or to downshift, I had to pump with the lever and be pretty quick (the pressure was releasing quickly). The hydraulic system was gone and the color of the Dot4 on the reservoir tank window had a pretty nasty color, not healthy at all.

To make it short, I rode it home anyway (Once I also drove home the car, with a clutch failure, and I was trailing a mate's bike... I got my skills :-) )... and today I received all the parts to sort the issue out and be back riding...

There you go...
In un recente giro, dopo una inconsueta (per me) tirata in autostrada (180+ km/h), quando mi sono fermato ho percepito una strana reazione della leva della frizione. La verità è che avrei dovuto capirlo che stava per succedere, in quanto da un po' avevo problemi nel mettere in folle... come se la frizione non staccasse bene. Dopo la sosta per avere un minimo di uso della frizione, per partire da fermo o anche per scalare, dovevo pompare la leva e agire molto velocemente (non c'era tenuta della pressione). Il sistema idraulico era compromesso ed il colore dell'olio visibile attraverso la finestrella della vaschetta aveva un colore minaccioso, decisamente poco salutare.

Per farla breve, sono tornato a casa comunque (una volta ho guidato la macchina fino a casa, con la frizione a pezzi, e stavo anche trainando la moto di un amico... ho i miei skills! :-) )... ed oggi ho ricevuto tutti i pezzi per risolvere il problema e tornare in sella...

Eccoli...

Thursday, May 4, 2017

Season!

Season is open. Well, it was better a couple of weeks ago, now it's even colder. But it's May. And May is full spring, despite any temperature. I am about to face a very different riding season. Alone. No meetings up there in the mountains with anybody. I don't foresee race track either. So I will simply wake up every morning and decide whether that's a good day to ride. Without any set destination... not even a route plan like I always had. I simply will let the road to unroll under the wheels, and they will take me somewhere, anywhere, wherever, any distance.

Just to get things going, on May 1st all of a sudden I found myself with some free time. And off I went. Just to passes, some 200km, some winding roads, some very narrow... and an annoying rain for the whole second half of the ride.

I enjoyed the mighty Passo San Boldo, and then left myself around the epic Cansiglio, with all its magic and power.

As always, some pictures...

La stagione si è aperta. Beh, era meglio un paio di settimane fa, ora fa anche freddo. Ma è Maggio. E Maggio è piena primavera, nonostante le temperature. Sto per affrontare una stagione in moto diversa. Da solo. Nessun incontro in vetta sui passi con nessuno. Non prevedo nemmeno pista. Quindi mi alzerò ogni mattina e deciderò se quello è un buon giorno per andare in moto. Senza una destinazione... nemmeno un percorso stabilito come ho sempre fatto. Semplicemente lascerò che la strada si noccioli sotto le ruote, loro mi porteranno da qualche parte, qualsiasi parte, dove sia, qualsiasi distanza.

Per dare inizio a questo, il primo Maggio, tutto ad un tratto, mi sono trovato con del tempo libero. E sono partito. Niente di particolare, una paio di passi, circa 200km, alcune strade veloci, altre molto strette ... ed una pioggia noiosa per quasi tutta la seconda parte del giro.

Come sempre stupendo il mitico Passo San Boldo, e poi mi sono lasciato andare nei pressi dell'epicoCansiglio, con tutta la sua magia e potenza.

Come sempre, alcune foto...


Sunday, March 12, 2017

First post (of this year)

Life ain't easy. It's rather a bitch.
But, hey, the mighty RF is always there, ready for a blast! And this early spring weather helped out in throwing all the issues at my back and spend few hours, both on Saturday and Sunday, with my trusty babe.
And, I tell you,from the way she screamed and how she was pushing, refusing to keep the front wheel down, hey, she loved it as much as I did!

Here few random shots of this romantic weekend!
La vita non è facile. Anzi, è un po' puttana.
Ma, hey, la mitica RF è sempre lì che aspetta, pronta per un giro! E questo anticipo di primavera mi ha aiutato a buttare alle spalle un po' di casini per passare alcune ore, sia Sabato che Domenica, con la mia cara e fedele compagna.
E, davvero, da come urlava e da come spingeva, rifiutando di tenere l'anteriore giù, hey, credo le sia piaciuto tanto quanto è piaciuto a me!

Ecco alcuni scatti del mio weekend romantico.

Saturday, December 17, 2016

Last post (of the year)

So, it's been a while I didn't ride, well, also it isn't the best season.
You know when you see close to zero temperatures, when not below it, you simply, well, hibernate.
But not in a permanent way. There are those the winter sunny days (helping feeling the frost less... freezing!), the combination of some free time and the desperate need for a ride -which will not be top speed, long distance or performance oriented, rather you just want to be you and your bike, hearing the roar of the engine, the wind noise... maybe reaching a place where it's you, your bike parked and the landscape, staring at it- ...and well, there you go.

It was much needed. It was like fresh energy, mind reset, leaving behind all the life's issues and crap.

To put it simple: this is my idea of 'winter sports'. Nothing more, nothing less.
Beh, è un po' che non andavo in moto, ma considerando la stagione, ci può stare.
Sai, quando vedi temperature vicine allo zero, quando non vanno anche sotto, semplicemente ti metti in modalità letargo.
Ma non in modo permanente. Ci sono quei giorni invernali soleggiati (i quali fanno si che quel gelo sia meno... gelido!), la combinazione di un po' di tempo libero e quella voglia disperata di farti un giro in moto -il quale non è orientato a massime velocità, lunghe distanze o performance di alcun tipo, piuttosto vuoi solo essere te e la tua moto, ascoltandone il rombo, con il rumore del vento... magari raggiungendo un posto dove sei tu, la tua moto parcheggiata al tuo fianco con un panorama immenso da ammirare- ... e così parti, salti in sella e vai, senza tante storie.

Mi serviva. Energia fresca, energia nuova, relax mentale, qualcosa che fa lasciare dietro ogni problema o noia della vita.

Per metterla in termini più semplici: questa è la mia visione di 'sport invernali'. Niente di più, niente di meno.

Monday, October 31, 2016

Warm Autumn!

We had some relatively cold days when autumn started. When September ended, weather turned cold... but some summer stroke back and the late days of October are lovely, sunny with comfortable temperatures, it even feels warm at the sun.
So with the motoclub we had the yearly Grappa Mountain climb, with a huge meeting up there. Can't tell, but there were a lot of motorcycles up there yesterday morning... and the riding gear I wore to stay warm, felt way too much, despite the almost 2000mt height.

I had the chance to test ride my bike after the latest fix, seen a lot of faces it hadn't seen for a while... and, well, enjoyed the beauty of most emotional season in terms of colours and landscapes.
L'autunno è iniziato un po' fresco. Alla fine di settembre, il tempo si è messo un po' brutto... ma un po' d'estate è ritornata negli ultimi giorni di ottobre, regalandoci giornate meravigliose, soleggiate e con una temperatura molto piacevole, tanto da avere anche molto, quando si è al sole.
Con il motoclub è stata un'occasione fantastica per l'annuale salita al Monte Grappa, con un mega moto-incontro sulla cima. Non le ho contate, ma c'erano veramente un sacco di moto ieri mattina... e l'abbigliamento che indossavo per starmene al caldo è risultato essere eccessivo nonostante i quasi 2000mt di altitudine.

Io ho avuto l'occasione di provare la moto dopo gli ultimi interventi, ho rivisto facce che non vedevo da troppo tempo... e, beh, mi sono goduto la bellezza di una delle stagioni più ricche di emozione per quanto riguarda colori e panorama.